Il potere dell’organizzazione nei progetti social

Mi sono trovata spesso ad affiancare professionisti o proprietari di piccole aziende con un altissimo potenziale comunicativo nel digitale, che faticavano enormemente nel mettere a terra ciò che di bello avevano da dire.

Tutta la fatica e le problematiche si sono risolte nel momento in cui abbiamo trovato insieme una strada per organizzare la produzione dei contenuti, la loro programmazione e pubblicazione nei canali social.

Non basta capire cosa sia un piano editoriale e non basta progettare una strategia, il vero trucco sta nel trovare la giusta organizzazione per far sì che tutti gli step siano ben allineati.

L’organizzazione sui social media è fondamentale per ottenere il massimo dalla propria presenza online. I social media sono uno strumento potente per raggiungere un pubblico vasto e mirato, ma per ottenere risultati significativi è necessario avere un’organizzazione ben definita.

Avere un piano editoriale che definisca gli obiettivi della presenza sui social media e i contenuti da pubblicare aiuta a mantenere una costante attività sui canali social e a coinvolgere il pubblico in modo mirato. 

Oltre ad avere un piano editoriale è importante saper padroneggiare gli strumenti di programmazione dei contenuti per pianificare la pubblicazione dei post in anticipo; ciò consente di risparmiare tempo e di pubblicare i contenuti nei momenti più opportuni.

Riuscire a costruirsi una programmazione social è forse il fattore che può determinare il successo o meno di un progetto sui social. La costanza, che genera anche test per capire quale sia il modo più efficace di comunicare, è determinante; e senza organizzazione non può esserci costanza. 

Se vuoi capire anche tu qual è il metodo organizzativo migliore per essere presenti nel digitale, prenota una call conoscitiva gratuita con me

Ti potrebbe interessare anche:

Effetto Ikea

Come utilizzare gli errori a tuo vantaggio nella comunicazione online per migliorare la tua strategia digitale