Profilo privato o pagina aziendale su Facebook? – La Rubrica AncheNO
>
>
Profilo privato o pagina aziendale su Facebook? – La Rubrica AncheNO

Profilo privato o pagina aziendale su Facebook? – La Rubrica AncheNO

Perché è così sbagliato avere un profilo privato dedicato ad un azienda? Ve lo spiego in poche e semplici mosse:

Il profilo privato di Facebook, è a destinazione d’uso delle persone, che attraverso di esso possono condividere momenti della loro vita con amici e parenti, condividere stati d’animo, foto, video, ecc. Mentre le pagine aziendali hanno tutte le impostazioni ideali per promuovere attraverso il social network le attività di un’impresa. Infatti, il profilo personale non può essere usato a fini commerciali.

Non c’è nessuna legge che vieta di fare ciò, ma ragioniamoci su…

Una persona che si relaziona con un’azienda sui social, magari per ricevere informazioni (orari d’apertura, promozioni in corso, aggiornamenti sulle nuove collezioni di alcuni brand venduti, ecc.), potrà ricevere immediatamente le informazioni che vuole solo in seguito alla richiesta di amicizia, e sempre che la richiesta venga accettata in maniera veloce!

E supponiamo che persona si veda recapitare una richiesta d’amicizia su Facebook a nome di un’azienda, avrà una buona reputazione di questa? O lo recepirà come un tentativo un po maldestro e poco professionale di promuoversi sul web? 

I vantaggi di avere una pagina Facebook aziendale

Ma ora veniamo agli innumerevoli vantaggi che comporta la creazione di una pagina Facebook aziendale. 

Come prima cosa, dobbiamo pensare che le Pagine Facebook sono costruite appositamente per le imprese, per promuovere i servizi, le offerte e hanno una vera e propria vetrina dove mettere in mostra gli oggetti in vendita, oppure elencare i servizi offerti, con tanto di tempo e costo previsto (impostazioni facoltative). 

Inoltre Facebook, come ogni altro mezzo pubblicitario, non da molto spazio alla pubblicità se non tramite promozioni a pagamento e sponsorizzazioni. E questo non è affatto un aspetto negativo, se si pensa a quanto riscontro si può avere attraverso una pubblicità orientata ad una strategia di business.  

Non siete ancora convinti? E se vi dicessi che i social sono visibili anche nei motori di ricerca? E quindi senza nessuno sforzo ulteriore potreste essere presenti sui risultati di ricerca di Google, addirittura anche senza avere un vostro sito personale?

Per convincervi ulteriormente vi sottolineo anche il fatto che, attraverso i social avrete una platea di pubblico molto più ampia di quella che avreste mai con un profilo privato (vi ricordo che i profili sono per intessere relazioni tra amici, non con i clienti).

E vi dico anche questa… “Insight“. No non è una parolaccia, ma sono i report che Facebook offre gratuitamente alle Pagine per visualizzare i risultati ottenuti dai post, per analizzare il nostro pubblico e conoscere età, sesso e provenienza geografica di questo, per conoscere come interagisce con noi e se visualizza i nostri post. A che ora i nostri follower sono presenti sulla piattaforma social (e quindi a che ora è meglio programmare i nostri post) e quanti di loro visualizzano ciò che abbiamo pubblicato nelle loro bacheche. 

Un’ultima cosa, della quale vi ho già accennato precedentemente nell’articolo, Facebook Ads, ovvero la pubblicità a pagamento di Facebook che permette di raggiungere un pubblico mirato, che già apprezza il nostro settore e che sicuramente è interessato a ciò che la nostra azienda ha da proporgli. Mediante Facebook Ads si possono creare campagne pubblicitarie mirate, circoscritte ad un solo luogo geografico (es. solo l’Umbria) o ad una prestabilita distanza dalla nostra sede (es. entro 50 km dalla nostra sede); si possono creare campagne ad hoc per persone che già sappiamo interessate alla tipologia di prodotto o di servizio che la nostra impresa ha da offrigli.

Mediante Facebook possiamo fare una pubblicità “in punta di piedi”. Il nostro cliente sarà ben propenso a riceverla in quanto sarà lui a decidere se seguirci o no e se lo giungeremo mediante un post sponsorizzato, sicuramente non ci vedrà come un ennesima pubblicità, in quanto arriveremo esclusivamente a chi è interessato alla nostra proposta commerciale. Verrà così a sapere di noi, della nostra esistenza se non ci conosceva ancora oppure, se già nostro cliente, potrà essere informato in modo molto poco invasivo, ma estremamente efficace delle nostre proposte commerciali del momento.

L’ennesima sfida che i social ci pongono, sarà poi quella di creare dei contenuti veramente interessanti e accattivanti per il nostro cliente, che potrebbe addirittura diventare il nostro miglior sponsor mediante le sue condivisioni dei nostri post, i suoi messaggi, i suoi like, insomma mediante tutte le interazioni che saremo in grado di intrecciare con lui.

 

Vuoi saperne di più?

Share on

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart